REMAST

Il valore di un’idea sta nel metterla in pratica ~ Thomas Edison

REMAST ®

Regenerative Educated Macrophages Self Transplantation

La terapia di Hemera utilizza un particolare tipo di cellule dell’immunità, i macrofagi, che vengono istruite in vitro a esprimere al meglio le loro capacità riparative anche in un ambiente ostile, come è quello del midollo spinale quando viene danneggiato.

Nelle lesioni spinali si instaura in tempi molto brevi un ambiente locale fortemente sfavorevole alla rigenerazione delle fibre nervose danneggiate. Ciò è la principale causa del mancato recupero dei danni al sistema nervoso.

Dati sperimentali dimostrano che si possono migliorare notevolmente le capacità riparative del tessuto nervoso agendo sul contesto della lesione.

La scoperta su cui si basa la terapia di Hemera è che cellule del sistema immunitario adeguatamente ‘educate’ favoriscono il ripristino di condizioni ottimali alla rigenerazione del tessuto nervoso.

Ambito di applicazione

L’applicazioni della terapia attualmente in fase di studio riguarda la lesione grave del midollo spinale quando il trauma si è verificato da poche settimane e quando la lesione è tale da non permettere il recupero motorio spontaneo o tramite programmi di riabilitazione

La terapia REMAST è intesa come un intervento precoce, da avviare tra la 2° e la 8° settimana successiva a una lesione traumatica grave del midollo spinale, quando il processo di riparazione dei tessuti non si è ancora concluso, prima che subentri la fase cronica.

Macrofagi

Il processo che favorisce la rigenerazione

La terapia REMAST si basa su particolari cellule del paziente: i macrofagi.

I macrofagi vengono ottenuti dal sangue del paziente ed esposti in vitro a condizioni che riproducono la crescita cellulare in microambiente ostile, seguendo un protocollo brevettato di 7 giorni.

Con questa procedura si forma un “bioreattore cellulare”, definito REMAST, ossia Regenerative-Educated-Macrophages-Self-Transplantation (Macrofagi Autologhi Rigenerativi Istruiti).

Una volta applicati in prossimità del sito della lesione, i REMAST interagiscono con il microambiente e le cellule del midollo spinale, favorendo la rigenerazione del tessuto nervoso danneggiato.

Stadi di sviluppo

Il percorso di sviluppo della terapia REMAST è cominciato con l’intuizione scientifica nata dall’interazione tra ricerca neurofarmacologica e immunologia, frutto del carattere multidisciplinare del progetto. Dopo alcuni anni di studi preclinici, la prima fase di sperimentazione si è conclusa con risultati molto promettenti, che hanno portato alla creazione della società biotecnologica. Hemera inizia il suo percorso verso la sperimentazione clinica.

Studi preclinici

In questa prima fase, Hemera ha sperimentato la terapia su modelli preclinici in vitro e su modelli animali in vivo, con risultati molto incoraggianti. Il protocollo di applicazione si è dimostrato efficace nel favorire il recupero motorio a seguito di lesione del midollo spinale.

Fase clinica

Nei prossimi anni, Hemera ha l’obiettivo di avviare uno studio clinico multicentrico di Fase 1-2, per provare la sicurezza e l’efficacia del trattamento con la terapia avanzata REMAST nell’uomo, trattando pazienti con lesioni del midollo spinale traumatiche e complete in fase subacuta.

Rimani aggiornato sulle attività di Hemera con la nostra Newsletter.